Identity routes

Identity routes

Anno

2016

Studente / studentessa

Claudia Scandura

Tipo

Esercitazione

Tag

processing

Impronte digitali come paesaggio fatto da curve, solchi, creste, un luogo unico, personale, intimo, che varia da individuo a individuo. Ragionando sul concetto di paesaggio “sonoro” e più nel dettaglio di “impronte sonore” che in riferimento al Soundscape (paesaggio sonoro) del compositore Murray Schafer identificano i suoni caratteristici di un’area, oggetti sonori unici specifici di un determinato luogo, sarebbe interessante traslare il concetto di impronta sonora sulle impronte digitali. Ogni impronta digitale avrebbe una propria composizione sonora, una propria melodia. Ipotesi: attribuire alle caratteristiche dell’impronta dei suoni.
Dati: caratteristiche dell’impronta digitale. Una volta acquisita l’immagine ingrandita (in bianco e nero) dell’impronta, questa verrebbe stampata ad alta risoluzione su un supporto cartaceo (o cos’altro?). L’ingrandimento sulle impronte è necessario per renderne visibili i dettagli e la configurazione. Si potrebbe utilizzare un microscopio digitale per catturare l’immagine.

test