Elena Brigi

Docente a contratto

Docente

Profilo biografico

Bolognese, architetto, laureata al’Università di Firenze nel 1988 con una tesi di carattere storico sulla figura di Luigi Caccia Dominioni, relatore Giovanni Klaus Koenig.

Si occupa di storia e critica del disegno industriale, con uno specifico interesse per le nuove tecnologie e i processi d’innovazione.

Affianca l’attività di ricerca con la libera professione nel campo della progettazione di interni e di allestimenti per mostre e musei, con particolare attenzione alle tematiche inerenti la conservazione e la salvaguardia degli archivi industriali. Ha realizzato diverse mostre temporanee e allestimenti permanenti, per Enti pubblici e privati tra i quali il Museo del Patrimonio Industriale di Bologna e il MUST e il Museo Storico della Tecnologia Sacmi a Imola.

Nel 2010 ha curato, con Daniele Vincenzi, una serie di manifestazioni sulla figura di Dino Gavina, imprenditore e uomo di cultura, personaggio di spicco nella storia del design italiano ed internazionale. La principale è stata Dino Gavina. Lampi di design allestita presso il MAMbo, Museo d’Arte Moderna di Bologna.

Nel 2011 ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze del design, presso l’Università Iuav di Venezia, con una ricerca sulla tutela del design tra brevetto e diritto d’autore. All’interno del dottorato ha fatto parte dell’unità di ricerca Museologia del design, che ha promosso nel maggio del 2007 il convegno internazionale “Memoria e Racconto. Per una museologia del design”. Riguardo ai temi inerenti la museologia e museografia del design un suo paper, dal titolo “Design museums: from a museum of ‘objects’ to one of ‘ideas’ “, è stato accettato alla “The Gth International Conference on Design History and Design Studies”, svoltosi ad Osaka, Giappone, nell’ottobre del 2008.

Nel 2002 ha curato la sezione design della mostra antologica dedicata all’opera di Luigi Caccia Dominioni, al Museo di Castelvecchio di Verona, a cura di Fulvio Irace e Paola Marini.

Nel 2007 è stata incaricata da Dino Gavina di curare la sua collezione e l’archivio progetti. Nello stesso anno ha fatto parte del collegio di Esperti dell’Osservatorio permanente del Design dell’ADI. Pubblica su riviste di settore, ed è autrice di saggi all’interno di rassegne curate da altri autori. Ha presentato i suoi studi presso conferenze nazionali e internazionali.

Dal 2007 cura la rubrica Design Encyclopaedia della rivista “Ottagono”.

Ha insegnato ‘Disegno Industriale’ e ‘Teoria e storia del disegno industriale’ al Politecnico di Milano, Metodologia del Design all’Università di Bologna e tenuto lezioni presso varie università italiane, master universitari e summer school. Pubblica su riviste di settore, ed è autrice di saggi all’interno di rassegne curate da altri autori. Molti dei suoi studi sono stati oggetto di conferenze nazionali ed internazionali.

Dal 1990 al 1998 è stato membro della Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti di Bologna, curando l’organizzazione di mostre, corsi e seminari.

Pubblicazioni

E. BrigiCarlo Scarpa e Dino Gavina, un’amicizia, in Sandro Bagnoli e Alba Di Lieto (a cura di), Carlo Scarpa, Sandro Bagnoli. Il design per Dino Gavina, SilvanaEditoriale, Milano, 2014

E. BrigiCon Gavina, dopo Gavina, verso nuove indagini, in AA.VV. con Daniele Vincenzi, Atlante Gavina, Corraini Editore, 2010;

E. BrigiLuceplan, tra le migliori interpreti del design italiano, in “Ottagono”, 219, 2009;

E. BrigiRimadesio, un catalogo in equilibrio fra ricerca formale ed innovazione tecnologica, in “Ottagono”, 218, 2009;

E. BrigiDesign museums: from a museum of ‘objects’ to one of ‘ideas’, in “Proccedings of the 6th International Conference of Design History and Design Studies “, October 24-27, ICDHS 2008 Osaka;

E. BrigiDesign italiano del XX secolo. Il primato di Milano, in Artedossier, 244, Giunti Editore 2008;

E. BrigiBoffì, incontrastata protagonista dell’arredo per cucina e bagno, in “Ottagono”, 216, 2008;

E. BrigiIl rigore nell ‘originalità, in “Ottagono”, 215, 2008;

E. BrigiCassina, ottant’anni di indiscusso design, in “Ottagono”, 214, 2008;

E. BrigiVistos4 la magia del vetro, in “Ottagono”, 213, 2008;

E. BrigiUn ricco catalogo di idee, decori e alta tecnologia, in “Ottagono”, 212, 2008;

E. BrigiZanotta, la passione per gli oggetti, in “Ottagono”, 211, 2008;

E. BrigiIlluminare con innovazione e tecnologia, in “Ottagono”, 210, 2008;

E. BrigiPiù che arredi veri ambienti di lavoro, in “Ottagono”, 209, 2008;

E. BrigiStoria di impresa e innovazione, in “Ottagono”, 208, 2008;

E. BrigiSofisticata signora della pelle, in “Ottagono”, 207, 2008;

E. BrigiGli oggetti, un mondo di rivelazioni continue, in “Multiverso”, 5, 2008;

E. BrigiUn catalogo di oggetti ‘perfetti’, in “Ottagono”, 206, 2007;

E. BrigiQuando il design ‘gioca’ con l’aria, in “Ottagono”, 205, 2007;

E. Brigi1980-200 7: il tavolo, una storia in divenire, in “Ottagono”, 205, 2007;

E. BrigiIcone senza età, destinate a durare per sempre, in “Ottagono”, 204, 2007

E. BrigiDiritto d’autore e industrial design, in “Ottagono”, 200, 2007;

E. BrigiFend-Flitzer/Kabineroller KR 200: da un veicolo per invalidi a un nuovo concept di vettura, in “diid -disegno industriale industrial design”, 27, 2007;

E. BrigiWassily chair. La storia si racconta, in “diid -disegno industriale industrial design”, 14, 2005;

E. BrigiFranco Clivio. Grande serie, piccoli oggetti, in “diid -disegno industriale industrial design”, 15, 2005;

E. BrigiForme. Luigi Caccia Dominioni designer, in Fulvio Irace e Paola Marini (a cura di),Luigi Caccia Dominioni. Case e cose da abitare, Marsilio, Venezia 2002;

E. BrigiDino Gavina in Norvegia, in “Parametro”, 234, 2001;

E. BrigiDesign e/o tecnologia?, in Giuseppe Chigiotti (a cura di), Da così a così. Disegnoindustriale: teorie e esperienze, Maschietto e Musolino, Firenze-Siena 1996;

Dino Gavina collezioni emblematiche del moderno dal 1950 al 1992, Jaca Book, Milano 1992;