UNIRSM Design Piano di studi Laboratorio di design dei sistemi dell’interazione per l’informazione

Laboratorio di design dei sistemi dell’interazione per l’informazione

Corso di Laurea Magistrale in Design

Anno

2

Semestre

2

CFU

8

modulo di motion graphic avanzato

Docente

Paolo Rigamonti

modulo di data visualization

Docente

Matteo Moretti

modulo propedeutico di Unity 3d

Obiettivi

Collaborare con esperti e altri progettisti per sviluppare e realizzare un progetto integrato;
Prototipare e realizzare progetti di visualizzazione di dati nello spazio digitale e fisico;
Utilizzare strumenti hardware e software per la progettazione, la prototipazione, la produzione e presentazione di progetti di comunicazione e informazione attraverso i dati;
Sviluppare pensiero critico e analitico su progetti di informazione e visualizzazione di dati;
Bilanciare l’ispirazione e la pianificazione sistematica;
Bilanciare gli aspetti emozionali con quelli funzionali all’interno della progettazione;
Comprendere la letteratura specializzata in modo da integrarla nel proprio progetto di ricerca;

 

Descrizione

Il laboratorio progettuale, sviluppato su due moduli integrati, guiderà gli studenti in una riflessione collettiva sul macrotema del rapporto tra tecnologia e società, attraverso la progettazione di installazioni di data physicalization interattive. Una serie di installazioni nello spazio pubblico, progettate per stimolare un pubblico ampio ed eterogeneo alla riflessione sulle questioni tecnologiche che stanno caratterizzando il nostro futuro.

Il laboratorio offre un percorso che si articola sulla selezione e l’analisi di set di dati, del loro valore qualitativo e quantitativo, del loro significato semantico, passando dalla valutazione dell’importanza dell’informazione portata per arrivare alla costruzione di una trama di storytelling – o, per meglio dire, di data storytelling – e quindi all’esplorazione di forme possibili di trasformazione dei dati in elementi percepibili, oggetto di un lavoro di design che si estende su diverse scale e ambiti disciplinari.

Il lavoro degli studenti, organizzati in gruppi di lavoro, si svolgerà a partire dalla scelta di un tema, afferente al macro tema generale, con l’obiettivo finale di costruire un progetto di allestimento espositivo, costituito dalle diverse sezioni – i capitoli della narrazione complessiva- sviluppate da ogni gruppo. Il tema scelto sarà sviluppato attraverso il lavoro di analisi, scomposizione e ricomposizione di dati, mirato alla definizione di un allestimento fisico, installativo, di cui si dovrà sviluppare il prototipo di almeno un elemento, attraverso tecnologie e strumenti da definire.

L’intero iter di progetto costituisce così un percorso completo, un viaggio compositivo a tappe che restituisce allo studente una visione molto ampia sul valore, sul significato e sulle potenzialità dei dati, lo sviluppo di un’attitudine “disruptive” rispetto alla loro rappresentazione e, non ultimo, un’idea di rapporto con lo spazio e con la fisicità, che riporta la dimensione digitale ad un sempre più necessario dialogo con la dimensione non esclusivamente virtuale. 

 

Modalità di esame

Presentazione, discussione e riflessione critica sul proprio progetto.

Bibliografia

Basar, S., Coupland, D., & Obrist, H. U. (2015). The age of earthquakes: a guide to the extreme present. Penguin UK.

DiSalvo, C. (2015). Adversarial design. Design Thinking, Design Theory.

Burgio, V., & Moretti, M. (2019). Europa Dreaming: Yearning for Europe from the Brenner Pass.

Bozdag, E., & van den Hoven, J. (2015). Breaking the filter bubble: democracy and design. Ethics and Information Technology, 17(4), 249-265.

Felle, T., Mair, J., & Radcliffe, D. (2015). Data Journalism: Inside the global future. Harry N. Abrams, Inc.

Cairo, A. (2012). The Functional Art: An introduction to information graphics and visualization. New Riders.

Cairo, A. (2019). How Charts Lie: Getting Smarter about Visual Information.

Fry, B. (2008). Visualizing data: Exploring and explaining data with the processing environment. ” O’Reilly Media, Inc.”.

Goldsmith, K. (2016). Wasting time on the Internet. Harper Perennial.

Gray, J., Chambers, L., & Bounegru, L. (2012). The data journalism handbook: how journalists can use data to improve the news. ” O’Reilly Media, Inc.”.

Huff, D. (1993). How to lie with statistics. WW Norton & Company.

Jenkins, H., & Deuze, M. (2008). Convergence culture.

Johnson, C. A. (2015). The information diet: A case for conscious consumption. “O’Reilly Media, Inc.”.

Klanten, R., & Bourquin, N. (2008). Data Flow. Die Gestalten.

Klanten, R., & Bourquin, N. (2010). Data Flow. Die Gestalten.

Maeda, J. (2001). Design by numbers. MIT press.

Pariser, E. (2011). The filter bubble: What the Internet is hiding from you. Penguin UK.

Pometti, M., & Tissoni, F. (2018). Comunicare con i dati: L’informazione tra data journalism e data visualization. Ledizioni.

Quattrociocchi, W., & Vicini, A. (2016). Misinformation. Guida alla società dell’informazione e della credulità. FrancoAngeli.

Tufte, E. (2001). The visual display of quantitative information.

Ware, C. (2019). Information visualization: perception for design. Morgan Kaufmann.

Sitografia

Information Aesthetics: http://infosthetics.com
Data is nature: http://dataisnature.com
INFOVIS WIKI: http://www.infovis-wiki.net
Benjamin Fry website: http://www.benfry.com https://fathom.info
Information is Beautiful: https://informationisbeautiful.net
Interaction Design Foundation: https://www.interaction-design.org/literature/topics/information-visualization
Dataphys wiki http://dataphys.org
The Pudding https://pudding.cool
Visualeyed https://visualeyed.com
Dataviz Project  https://datavizproject.com

Modulo di Data visualization

Descrizione

Caratterizzato da un approccio learn-by-doing, il corso guida gli studenti alla comprensione dei limiti, possibilità e conseguenze della visualizzazione dei dati, sia dal punto di vista comunicativo, che politico e sociale. Attraverso un processo iterativo, gli studenti si confronteranno con la visualizzazione di dati digitale, sia interattiva che in movimento, verso la produzione del progetto finale integrato.

Modulo di Motion Graphic avanzato

Descrizione

Integer posuere erat a ante venenatis dapibus posuere velit aliquet. Nulla vitae elit libero, a pharetra augue. Nullam id dolor id nibh ultricies vehicula ut id elit. Donec id elit non mi porta gravida at eget metus. Etiam porta sem malesuada magna mollis euismod. Etiam porta sem malesuada magna mollis euismod. Maecenas faucibus mollis interdum. Duis mollis, est non commodo luctus, nisi erat porttitor ligula, eget lacinia odio sem nec elit. Cras mattis consectetur purus sit amet fermentum. Vestibulum id ligula porta felis euismod semper. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.